Green Pass: tutto quello che c’è da sapere

La certificazione verde, ovvero Green Pass, è l’argomento più gettonato degli ultimi mesi. Ma cos’è? Si tratta di un documento digitale e stampabile emessa dal Ministero della Salute che contiene un QR Code che ne verifica l’autenticità. Come si ottiene? A seguito del vaccino oppure di un tampone negativo fatto nelle 48 ore precedenti o con la guarigione da Covid19.

Il Green Pass in Italia

La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”. Dal 6 agosto servirà, inoltre, per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso, spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei, istituti e luoghi di cultura, piscine, palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò, concorsi pubblici.

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *