COSA SONO GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

AMMORTIZZATORI SOCIALI

Gli ammortizzatori sociali sono degli strumenti – delle misure economiche – predisposti dallo Stato con lo scopo di integrare il reddito del lavoratore che si trova senza occupazione perché l’attività è cessata o perché vi e una riduzione dell’attività produttiva. Bisogna specificare che tali strumenti rientrano in quelli già delineati nell’articolo precedente: le politiche del lavoro passive. Per chiarezza di contenuto bisogna dire che questi ammortizzatori sociali intervengono in costanza di rapporto, ovvero quando il rapporto è sospeso e vi è una riduzione della retribuzione della cassa integrazione oppure in caso di disoccupazione, cioè quando il rapporto è cessato e vi è una perdita della retribuzione Naspi.

CASSA INTEGRAZIONE

In questo articolo ci occuperemo della cassa integrazione, anche se ormai l’argomento è spesso al centro di programmi radiofonici, televisivi e webinar, ancora oggi genera molta confusione. Il nostro scopo è quello di fare chiarezza in modo da poter comprendere di cosa parliamo nello specifico e soprattutto in quale tipo di sostegno al reddito si è rientratati in questo ultimo anno. Innanzitutto precisiamo che le varie tipologie di interventi hanno lo scopo di tutelare il cosiddetto principio di continuità del salario. Infatti, durante questo periodo, il rapporto tra datore di lavoro e lavoratore permane ma vi è la sospensione della prestazione lavorativa del lavoratore e della retribuzione del datore di lavoro che, a seconda del tipo di intervento, può essere sospesa del tutto oppure in parte.

COS’È LA CIGO

La cassa integrazione guadagni ordinaria – CIGO – è quella misura pensata per conservare l’occupazione e il reddito del lavoratore. Trova la sua applicazione nelle aziende industriali ed edili quando la riduzione o la sospensione dell’attività produttiva dipende da:

a. eventi transitori;

b. eventi non imputabili all’imprenditore;

c. situazioni temporanee di mercato.

Si basa su alcune difficoltà che l’azienda presume abbiano tempi brevi. A differenza della cassa integrazione guadagni straordinaria – CIGS – che viene utilizzata con lo scopo non di conservare l’occupazione ma di integrare o sostituire il reddito del lavoratore, dato che la riduzione o la sospensione dell’attività dipende da situazioni strutturali dell’azienda come, ad esempio, una crisi aziendale oppure una riorganizzazione aziendale. In questo caso, quindi, è collegato all’attività dell’azienda stessa.

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI IN DEROGA: CHI PUÒ USUFRUIRNE

La cassa integrazione guadagni in deroga è riconosciuta a quelle aziende che non rientrano nel campo di applicazione ne della CIGO ne della CIGS, oppure per quelle aziende che hanno usufruito del periodo massimo previsto dagli strumenti ordinari. Questo tipo di strumento, può essere richiesto anche da imprese, piccoli imprenditori e cooperative sociali che hanno in forza meno di 5 dipendenti.

COSA SONO I FONDI DI SOLIDARIETÀ

I fondi di solidarietà – FIS – invece, altro ammortizzatore sociale, forniscono strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa dei lavoratori dipendenti di aziende appartenenti a settori non coperti dalla normativa in materia d’integrazione salariale.Il Fondo comprende tutti i datori di lavoro, anche non organizzati in forma d’impresa, che occupano mediamente più di cinque dipendenti, che non rientrano nel campo di applicazione della cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria o in deroga e che appartengono a settori nell’ambito dei quali non sono stati stipulati accordi per l’attivazione di un Fondo di solidarietà bilaterale o di un Fondo di solidarietà bilaterale alternativo. l Fondo di Solidarietà Bilaterale alternativo per l’Artigianato – FSBA – interviene a favore dei lavoratori dipendenti delle imprese artigiane iscritte a EBNA, l’Ente Bilaterale Nazionale per l’Artigianato, con prestazioni di sostegno al reddito.

COS’È IL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO

Le imprese artigiane e non, che rientrano nella sfera di applicazione dei CCNL dell’artigianato (con esclusione del settore edilizia), hanno l’obbligo contrattuale di aderire alla bilateralità. Le misure sono destinate ad assicurare ai lavoratori una tutela reddituale in costanza di rapporto di lavoro, in caso di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa. Ai lavoratori sospesi per crisi aziendali o occupazionali regolarmente iscritti all’FSBA è fornita una indennità erogata dall’INPS.

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *